Parole Alate

dia (1) copy

 

Ogni volta che parliamo di amore

ci volgiamo sempre al cielo e alle stelle.

Questa volta chiederò al vento

di portarti le mie parole.

Sto scrivendo la nostra storia,

da dove e quando è iniziata

con parole alate,

nei fiumi scorrenti dell’aria.

 

Mi manchi, ma tu sei qui.

Le mie mani non possono raggiungerti,

ma la mia anima può toccarti.

Non vedo il tuo viso,

ma ogni cosa riflette te.

Non sento la tua voce,

ma le tue vibrazioni calmano la mia mente.

 

Ti desidero tanto ma tu sei in me.

Ho bisogno di te e tu mi riempi.

Ho paura che tu non sia accanto a me,

ma tu cammini al mio fianco.

Come potevi lasciarmi libero,

se tu eri e sei la mia libertà?

 

Ho scritto queste parole  nella brezza del mare

e lascerò che la brezza

sia il messaggero tra me te.

ennio forina June, 25, 2017

Advertisements

2 thoughts on “Parole Alate

Add yours

  1. Si, nel vento si serbano le tracce indelebili di chi abbiamo amato e amiamo ancora e l’assenza si nutre di piccole voci, sussurri…brividi dolci d’altrove.

  2. le indelebili tracce che una persona cara lascia nell’animo di chi la perde si fanno e si faranno vibrazioni eterne, percepite in ogni momento in cui la si cerca col pensiero, e chiare rimangono le sembianze, il sorriso, la voce…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: