In “Virus Veritas”

In Natura esistono equilibri che hanno richiesto molti milioni di anni per stabilirsi fra i vari organismi viventi. La stupidità dei governi (e dei popoli) del mondo si evidenzia proprio nella globalizzazione disorganica che ha destabilizzato in breve tempo quei pochi equilibri ancora sani causando uno sfruttamento parossistico ancora più incontrollato in nome del profitto senza limiti e uno spostamento troppo rapido di grandi masse di individui che vivono in ambienti diversi, in condizioni diverse e portano germi e virus diversi. È logico che simili spostamenti possano comunque portare enormi problemi di adattamento e controllo.
Ma i governi del mondo, i politici se ne fregano e/o non capiscono, non sono così preparati e saggi, sono bravi solo nelle alchimie di potere. Le pandemia sono una conseguenza diretta dei nostri eccessi, della nostra prepotenza e della nostra stupidità. Virus, insetti e batteri se la ridono della nostra sedicente intelligenza superiore e sfruttano velocemente tutte le condizioni favorevoli e le opportunità che noi stessi gli diamo. Alla base di tutto c’è il delirio di onnipotenza la verta droga globale che fa credere alla specie umana di essere l’eletta e di avere la licenza di fare quello che vuole.
Non abbiamo il corpo di predatori, ma abbiamo la mente dei predatori più feroci crudeli e spietati mai esistiti e lasciamo sempre più marcire l’anima individuale e collettiva, e i virus sono tra le conseguenze. Oltre al clima, sono cambiate molte cose negli ultimi anni, non abbiamo più boschi e campagne, non abbiamo più primavere, estati e autunni vivibili per le zanzare tigre, anch’esse portatrici di virus e imbattibili specie se ci illudiamo di sconfiggerle con le disinfestazioni occasionali che uccidono gli insetti loro antagonisti.
Il discorso è immenso e riguarda tutta una serie di cose sbagliate e distruttive e si sa che i più grandi disastri sono quasi sempre causati da una serie di errori apparentemente innocui che messi insieme formano la massa critica per il grande disastro.
Con i virus siamo a rischio da anni, ci sono state una serie di vittorie di Pirro e nessun cambiamento nelle attitudini scellerate che li avevano fatti sviluppare e diffondere, derivate dall’allevamento e dalle uccisioni orrifiche di ogni tipo di animale come nei costumi orientali e questa potrebbe essere la resa dei conti naturale inevitabile e se anche questa volta si riuscirà a contenerla, se non cambieremo il perverso modo in cui trattiamo la VITA, tutta la Vita, la prossima sarà quella giusta anche per noi.
I virus non sono cattivi e non sono buoni, ma possono prosperare sui disequilibri causati dalla nostra malvagità.
Il Male è un messaggio mandato nel Cosmo con un indirizzo di ritorno. È il sistema postale cosmico funziona assai bene.
Ennio Romano Forina

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s